Patagonia

Scopri il Blue Heart

La regione balcanica, ricca di culture, lingue e storia, ospita gli ultimi fiumi incontaminati del continente europeo. La regione è davvero il cuore blu d'Europa.

I fiumi dei Balcani sotto minaccia

La corsa all'oro idroelettrico

Nella regione balcanica, sono oltre 3.000 le dighe e le derivazioni progettate o in via di costruzione, oltre quelle già esistenti che sono più di 1.000. Queste centrali idroelettriche provocheranno danni irreversibili ai fiumi, alla fauna selvatica e alle comunitàlocali.

  • 1.003 dighe esistenti
  • 188 dighe in fase di costruzione
  • 2.798 dighe proposte

Esplora la regione dei Balcani

Sopra il fiume Željeznica vicino a Fojnica, Bosnia ed Erzegovina.

L'80% dei fiumi balcanici gode di ottima salute

(Al contrario dei fiumi che scorrono nell'Europa centrale.)

Una valutazione idromorfologica condotta su 35.000 chilometri di fiumi balcanici ha rilevato che il 30% di essi è incontaminato e il 50% gode di ottima salute: si tratta delle percentuali più alte d'Europa.

Il fiume Željeznica vicino a Fojnica, Bosnia ed Erzegovina.

L'ultimo fiume libero in Europa è in Albania

Il fiume Vjosa in Albania scorre libero e incontaminato per oltre 270 chilometri, compresi tutti i suoi affluenti. Sul Vjosa e suoi affluenti, sono state proposte 38 centrali idroelettriche.

Una bella ansa del fiume Vjosa vista da Tepelenë, Albania.

Golik Jaupi, famoso cantante polifonico con alcuni suoi amici in Albania.

Protesta di una flottiglia sulle lussureggianti rive del possente fiume Vjosa in Albania.

Il cuore della biodiversità sotto minaccia

La costruzione di dighe metterebbe a rischio la presenza di una trentina di specie in via di estinzione oltre a minacciare 69 specie ittiche endemiche, tra cui il salmone del Danubio. Anche la lince dei Balcani è estremamente vulnerabile.

Il fiume Una in Bosnia ed Erzegovina.

Il salmone del Danubio (Hucho hucho), specie a rischio di estinzione

Il fiume Una in Bosnia ed Erzegovina.

Manifestanti contro le dighe sul fiume Kruščica, Bosnia ed Erzegovina.

I fiumi che scorrono nei parchi nazionali non sono sicuri

Sono quasi 1.500 le dighe proposte o in fase di costruzione in aree protette, con 118 parchi nazionali. Il numero di progetti proposti per queste aree è raddoppiato dal 2015.

Panajot Chorovski, protettore della lince dei Balcani in Macedonia.

Cucciolo di lince in pericolo di estinzione scoperto nel parco nazionale di Mavrovo.

Il 91% fornirà poca energia

Una grande quantità di centrali idroelettriche pianificate nei Balcani produrrà meno di 10 megawatt di energia. Per progetti di queste dimensioni non è richiesta nessuna valutazione dell'impatto ambientale.

La diga non completata Kalivaç sul fiume Vjosa vicino alla città di Tepelena, Albania.

Canyon di Lengarica tra i monti della catena del Pindo, Albania.

Ti presentiamo gli attivisti

Gli attivisti stanno combattendo per salvare le loro case, i loro fiumi e le loro terre, raccontando cosa sta succedendo nelle loro terre al mondo.

Albania
Bosnia ed
Erzegovina
Macedonia
Vjosa

Nataša Crnković

Nataša Crnković lavora presso il Centro per l'Ambiente sulla conservazione della natura in Bosnia ed Erzegovina, sostenendo la causa dei fiumi protetti con l'obiettivo di coinvolgere le comunità locali.

Luka Tomac

Un muralista e fotografo croato, Luka Tomac, utilizza l'arte combinata all'attivismo per opporsi alla costruzione di dighe vicino a Konjic, in Bosnia ed Erzegovina, un posto selvaggio che amava da bambino.

Olsi Nika, EcoAlbania

EcoAlbania è una ONG fondata nel 2014 costituita da un gruppo di professori, biologi e operatori sociali che proteggono ed educano l'opinione pubblica sugli ecosistemi naturali dell'Albania.

Save the Blue Heart of Europe: una campagna a sostegno del "cuore blu" d'Europa

Invita le banche internazionali a smettere di investire nella distruzione degli ultimi fiumi incontaminati d'Europa

Firma la petizione

01

The Dam Truth

Le dighe sono inquinate e così è l'energia idroelettrica che producono.

Scopri

02

Scopri il Blue Heart

La regione balcanica ospita gli ultimi fiumi selvaggi del continente europeo.

Esplora

03

Save the Blue Heart

Invita le banche internazionali a smettere di investire nella distruzione degli ultimi fiumi incontaminati d'Europa.

Scendi in campo

Diffondi il messaggio

Condividi
01 02 03 04 05